La piattaforma di acquisto e vendita di criptovalute Coinbase ha lanciato il suo fondo di investimento: si chiama Coinbase Ventures e ha l’obiettivo di investire in progetti in fase iniziale (early stage) legati a criptovalute e blockchain. Emilie Choi, Head of Corp & Biz Dev and Biz Ops di Coinbase, ha dichiarato che l’obiettivo del fondo è rafforzare il settore. “Almeno all’inizio – ha spiegato – il nostro obiettivo è aiutare le aziende più convincenti a crescere, costruire relazioni solide e stimolare lo sviluppo dell’ecosistema”. Ha anche detto che il fondo terrà d’occhio i founder che hanno lavorato per Coinbase e “investirà con entusiasmo nelle idee della nostra rete di ex-alunni”. In un’intervista a “Fast Money” di CNBC, il chief operating officer di Coinbase, Asiff Hirji, ha detto che sempre più investitori si stanno interessando al mercato delle criptovalute e aggiunto che “c’è una domanda forte, più da parte degli investitori che da parte dei trader”.

 

Un miliardo di entrate

La società del ceo Brian Armstrong, nata nel 2016 e basata a San Francisco, guadagna non sul prezzo di Bitcoin ma sul volume delle transazioni, facendo pagare al compratore e al venditore di solito una commissione tra lo 0,25% e l’1%. L’azienda ha dichiarato a gennaio di aver superato 1 miliardo di entrate nel 2017. Secondo i dati del tech magazine Recode, la società avrebbe dovuto chiudere l’anno con 600 milioni di entrate, ma la corsa dei bitcoin, quella dei mesi scorsi, tra il Giorno del Ringraziamento e Natale, ha fatto quasi raddoppiare le entrate. L’ultima settimana di novembre più di 100 mila utenti si sono iscritti alla piattaforma, portando il numero totale a oltre 13 milioni (erano 5 nel 2016).

 

Coinbase vale 1,6 miliardi

Sempre secondo il rapporto pubblicato da Recode, la valutazione della compagnia è almeno raddoppiata rispetto alla sua ultima valutazione di 1,6 miliardi di dollari risalente ad agosto.  A gennaio Coinbase ha assunto l’ex responsabile del servizio clienti di Twitter per gestire il boom di richieste che la società ha dovuto affrontare con l’esplosione di interesse sulle criptovalute.